AMICI DI MONTEBELLO

2017_06_Recanati

24-25 giugno 2017 : RECANATI E MACERATA

 

Recanati sorge sulla cima di un ermo colle, la cui cresta tortuosa è quasi pianeggiante, a 296 m s.l.m., tra le valli dei fiumi Potenza e Musone. Dista circa 20 km dal capoluogo Macerata, 8 km da Loreto e poco meno di 40 km da Ancona. Il mare Adriatico, oltre il quale quando l’aria è chiara si vedono i monti della Dalmazia, è ad una decina di chilometri ad Est della città. In direzione Nord è visibile il monte Conero che si perde nelle acque e dagli altri lati della città, non chiusa né limitata da prossime elevazioni, si vedono le cime degli Appennini. Le cime dei Monti Sibillini con il monte Vettore e più su il monte San Vicino, lo Strega e il Catria sono ben visibili. Come altri centri marchigiani, anche Recanati è la tipica “città balcone” per l’ampio panorama che vi si scorge: città e borgate sono sparse in gran numero nell’ampia distesa, tra piani, valli e colline.

MACERATA

La città è caratterizzata da una certa qualità della vita che la rende una delle città più vivibili grazie anche ai molti punti “verdi” situati in diverse zone: i Giardini Diaz, Villa Lauri, il Sasso d’Italia e vari piccoli spazi verdi che sono presenti in tutti i quartieri cittadini. Nel 2006 sono iniziati i lavori per la realizzazione della galleria di collegamento tra la zona di “Due Fonti” e “Fontescodella”; i lavori sono stati ultimati a fine 2007 e l’apertura è avvenuta nel novembre 2008. Tale opera, la più importante degli ultimi decenni, rende più rapida la viabilità tra la valle del Potenza a quella del Chienti, evitando di attraversare l’area più urbana della città.  (da wikipedia).

( L. 53 )

Per copiare il contenuto chiedi agli Autori