LA STORIA DE TONI E MARIA (2)

[118] LA STORIA DE TONI E MARIA (2)

LINO TIMILLEROCONISTON – Nuovo Galles del Sud (AUSTRALIA)

La storia de Toni e Maria (di Lino Timillero – seconda parte)

« Jerimo resta’ che Toni e Maria i jera pronti a mandare el so toseto ale scole catoliche. E, come che go’ dito, ghe saria costa’ on tanto al mese parche’, secondo el governo australian, le jera scole private co la responsabilita’ de 1a Diocesi.

Al steso tempo che Toni scominziava a meter su casa e bituarse on poco al vivere australian, xe riva’ da l’Italia l’impresa S.A.E., quela che fasea le linee eletriche. La se ga’ porta’ i so operai da l’Italia e i ga’ fato su’ pali e tralici par portar la corente da tute le parti. I afari ghe β€˜ndava cosi’ ben che i ga deciso de impiantar su’ na Impresa in Australia con nome E.P.T. (Electric Power Transmission). β€˜Sta Impresa italiana la ga’ scominsia’ a tor su’ tanti lauri anca β€˜nte la feriera dove che lavorava Toni. I capi de l’EPT i voleva che Toni β€˜ndase a laorar con luri ma lu non ga’ mai vusudo β€˜mpiantar li’ la Steel Works perche’ ghe piasea stare β€˜ndo’ ch’el jera.

Intanto Joe, el toseto de Toni e Maria, el ga’ scominzia’ el β€œKindergarten” a 5 ani. Dopo el saria β€˜nda’ in prima fin ala sesta… E cio’, el ga’ scominzia’ a imparare l’inglese! E quando che el zugava coi toseti el parlava inglese, la T.vu ancora no la ghe jera, si’ che’ on poco la volta Joe ghe parlava in inglese anca a so mama e a so popa’. Toni e Maria i ghe parlava in dialeto e lu el rispondea in inglese. No i lo ga’ mai ferma’ e no i lo ga’ mai sforza’ de parlarghe in dialeto parche’ i gavea paura ch’el se ciapase indrio a scola.

Intanto i inparava anca luri a capir de pi i australiani, cussi’ i se rangiava meio sul laorare e a fare el β€œshopping”. Toni el vignea da un paese vizin a Arzegnan e anca la Maria che 1a vignea da Nogarole. Tutti du i gar fato amicisia con un tosato che laorava par la EPT, pena riva’ da l’Italia. β€˜Nte la casa che Toni gavea compra’ ghe jera el garage, ma Toni non gavea 1a machina, cosi’ i lo ga’ giusta’ su’ un pochetin, i ghe ga meso drentro un leto e una carega e i ghe ga’ fita’ el garage a sto tosato che el ghe pagava el β€œboard” parche’ i ghe dava anca da magnare. Cosi’, co le poche sterline (australiane) che i ciapava dal tosato, i pagava la scola catolica pal toseto.Β Β» (Lino Timillero – Vicentini nel mondo – Maggio 2015) continua…

Umberto Ravagnani

Figura: Nel periodo in cui si svolse questa storia a Coniston, le aule scolastiche, i banchi, i quaderni e gli atteggiamenti degli alunni erano piΓΉ o meno gli stessi che c’erano a Montebello (ricostruzione di fantasia a cura del redattore).

Nota: Per chi Γ¨ interessato, da parecchi anni Γ¨ stato istituito un premio letterario per scrittori di testi Poesia e Prosa nei dialetti di Lingua Veneta: si chiama “Premio letterario Raise 2019” e si tiene ad ArquΓ  Polesine nel mese di settembre. Anche il nostro Lino Timillero vi ha partecipato l’anno scorso con grande soddisfazione. E’ possibile scaricare qui il Bando 2019.

AI LETTORI:
Quanti volessero collaborare per la redazione del notiziario con articoli o segnalare argomenti di particolare interesse, notizie, curiositΓ , proverbi locali, foto, cartoline d’epoca, etc., sono invitati a mettersi in contatto con l’Associazione.

Se hai FACEBOOK e l’articolo ti ha soddisfatto metti MI PIACEΒ 
Oppure lascia un commento qui sotto…Β 

LA STORIA DE TONI E MARIA (1)

[117] LA STORIA DE TONI E MARIA (1)

Come giΓ  anticipato nell’articolo precedente vi proponiamo una serie di vicende, realmente accadute, raccontate in dialetto dal nostro compaesano Lino Timillero, partito da Montebello poco piΓΉ di 50 anni fa per cercare fortuna in Australia (leggi qui la sua testimonianza sul viaggio e sui primi anni di duro lavoro in questo continente lontano).

LINO TIMILLEROCONISTON, Nuovo Galles del Sud (AUSTRALIA)

La storia de Toni e Maria (di Lino Timillero – prima parte)

« OncΓ², tanto par scumiziare le me “storiete“, voria contarve come che i se trova i vicentini che xe tanti ani che i xe via da casa. QuΓ  ghe xe tante copie, mario e mojere, che parla ancora come quando che i xe partii da casa 50-60 ani fΓ .
Toni, el gΓ  sempre lavorΓ  ala β€œSteelwork” che la saria la pΓ¬ grande Feriera de l’Australia. El gΓ  scomiziΓ  a lavorare al β€œBlast Fournace”, che el saria l’Alto Forno, dal primo dΓ¬, e el xe restΓ  lΓ  fin che el xe β€˜ndΓ  in pension. PodΓ¬ imaginarve come ch’el jera restΓ  el primo dΓ¬ quando che el gΓ  visto la ghisa corere in giro pai canali, vegnesta fora dal’”opening” del forno e girare de quΓ  e de lΓ  fin che la se spartiva e de qua β€˜ndava la β€œslega e de lΓ  la ghisa. Ghe jera un gran caldo, perΓ² bisognava star querti parchΓ¨ jera fasile restar brusΓ .
El Foreman (capo) el gaveva meso Toni a lavorare insiem a β€˜naltro italian, un anzianoto che laorava zΓ  da on puchi de ani e che el parlava l’inglese abastanza ben. Dopo on paro de ani, Toni el ga scomiziΓ  a laorare co la manutension. Ogni tanto, bisognava che i fermase el forno par justare quel che se rompeva. Bisognava che i metese a posto i carei che caricava el forno, opure che i justase i quarei dentro i canai dove che corea la ghisa o tante altre robe… Alora no se vardava le ore. Se β€˜ndava sempre vanti a laorare β€œovertime”, che β€˜l saria ore estra e alora se ciapava ore dopie e anca triple. Toni el jera sposΓ  co Maria e i gavea on bel toseto. Ancora no i savea se i gavaria mandΓ  el toseto ale scole catoliche o a quele statali. Ghe jera quasi on ano de tempo prima che rivase l’ora ma Toni el gavea zΓ  pensΓ  de far contenta la Maria e de far nare β€œJoe” a le scole catoliche, anca se ghe gavaria tocΓ  pagare on tanto al mese. PerΓ² lΓ  ghe jera le suore e el toseto el gavaria imparΓ  anca on poca de religion.
Intanto, dopo esere stΓ  in afito par on par de ani, i jera stΓ  fortunΓ  che la banca ghe gavea inprestΓ  i schei par comprare la casa, Pian pianelo, senpre stando tenti a no fare el paso pΓ¬ longo de la gamba, e ricordandose del Signore in celo, i se gavaria fato la so strada.Β Β» (Lino Timillero – Vicentini nel mondo – Gennaio 2015) continua…

Umberto Ravagnani

Figura: L’acciaieria Steelwork aΒ Port Kembla – Wollongong (Nuovo Galles del Sud – AUSTRALIA). La spiaggia che si nota nella foto, continua per alcuni chilometri a Nord ed Γ¨ un posto meraviglioso per gli amanti del surf.

Nota: Per chi Γ¨ interessato, da parecchi anni Γ¨ stato istituito un premio letterario per scrittori di testi Poesia e Prosa nei dialetti di Lingua Veneta: si chiama “Premio letterario Raise 2019” e si tiene ad ArquΓ  Polesine nel mese di settembre. Anche il nostro Lino Timillero vi ha partecipato l’anno scorso con grande soddisfazione. E’ possibile scaricare qui il Bando 2019.

AI LETTORI:
Quanti volessero collaborare per la redazione del notiziario con articoli o segnalare argomenti di particolare interesse, notizie, curiositΓ , proverbi locali, foto, cartoline d’epoca, etc., sono invitati a mettersi in contatto con l’Associazione.

Se hai FACEBOOK e l’articolo ti ha soddisfatto metti MI PIACEΒ 
Oppure lascia un commento qui sotto…Β