LA SOLENNE DEL 2015

[223] LA SOLENNE DEL 2015 A MONTEBELLO


Nel mese di Maggio si nota una particolare devozione mariana tra i fedeli, ma a Montebello assume un carattere straordinario; ogni 5 anni la I domenica di questo mese, per tener fede ad un impegno preso 130 anni fa dai nostri predecessori, la Vergine Santa che troneggia su un altare nella nostra chiesa parrocchiale viene portata solennemente in processione. La festa pertanto, quinquennale, si chiama “LA SOLENNE” in onore di Colei che amiamo chiamare Madonna di Montebello. Ed ecco che oggi, tra un tripudio di folla (circa 6000 persone) si è svolta la tradizionale Processione, un trionfo della nostra Mamma Celeste, al culmine dei tanti preparativi che hanno preceduto cotanto avvenimento! Montebello offre oggi uno spettacolo stupendo creato dall’amore, dalla fede e dalla devozione dei suoi abitanti. In tutte le contrade, anche le più lontane, si vedono estensioni di festoni, sventolio di bandiere, balconi addobbati e a sera luci ovunque che rendono quasi magica l’atmosfera, frutti di impegno e un lavoro collettivo. Sarebbe però tutto fatuo se la devozione a Maria si fosse limitata ad una apparente esteriorità, ecco pertanto che questo bel giorno è stato preceduto da celebrazioni liturgiche e culturali per un grande arricchimento spirituale di cui far tesoro per il proseguo della vita personale e comunitaria. È importante, a detta dei sacerdoti e dei relatori, di continuare a vivere quei valori di unità, di relazione personale, di fede, di altruismo, di generosità di cui la Solenne è portatrice e fa emergere abbondantemente nel nome della Madre nostra Maria. Se ce ne fosse necessità: a ricordare una tale festa, i propositi formulati, gli impegni presi, ci sarà sempre l’immagine della Madonna di Montebello impressa su marmo e consegnata a tutte le famiglie perché sia esposta in ogni casa, ma non solo, è stata pure messa a disposizione delle persone che l’hanno richiesta per parenti o amici lontani, ed inoltre una corona del Rosario che riporta, nella crociera, l’immagine di Maria con la scritta “MADONNA DI MONTEBELLO – SOLENNE 2015”. Ecco dunque che gli occhi fissi al marmo e le mani strette al Rosario aiuteranno a non dimenticare. Anche se ho la certezza che per ogni montebellano, così pure per i nostri sacerdoti, questa data del 3 Maggio 2015, 26a Festa della Solenne resterà impressa nel cuore come un ricordo indimenticabile, per aver vissuto un avvenimento non comune, sempre atteso e sempre diverso dalle precedenti Solenni. Che ci aiuti la Vergine Santa a conservare a lungo i frutti di questa bellissima SOLENNE! (M.R.T.)

Vergine Madre, Figlia del Tuo Figlio…
Quante volte abbiamo sentito questo concetto bello, misterioso, sì, perché è mistero, non lo possiamo dimostrare con la ragione, ma solo farlo nostro con la fede. Che incontri magici! Possiamo dire a cerchi concentrici di emozioni che, man mano i versi venivano scanditi, sempre più salivano ad abbracciare la nostra mente e il nostro cuore. Maria esaltata in tutto il suo umile splendore, nostra soccorritrice in quanto divina creatura, nostra consolatrice in quanto madre premurosa. Grazie Nicoletta Nicolin, per questi incontri iniziati l’8 marzo in oratorio con una relazione su “Vita di Maria” e proseguendo poi con altri il 29 marzo con “Maria e la Morte di Gesù” concludendo con domenica 17 maggio con l’argomento molto interessante di “Maria nelle icone di Palazzo Montanari di Vicenza. Un grazie anche alla biblista, ormai di casa nella nostra Unità Pastorale, Antonella Anghinoni anche lei a parlare della Madonna con delle serate a tema. La prima tenuta il mercoledì 18 marzo con l’argomento “Madri sotto la Croce”. Altra serata dedicata a Maria con Antonella Anghinoni con l’argomento “Maria, donna del quotidiano”. Tutti i grandi, da sempre hanno creduto in Maria come colonna portante della fede, donna di intima preghiera. Tutti l’hanno pensata porta del cielo, giardino di delizie, seno dello Spirito di Dio. Che la Madonna ci aiuti a “Farci prossimo”, a toccare con mano ciò che Le è stato promesso, come ha fatto Lei con il grande annuncio della sua maternità. Anche noi intraprendiamo ogni giorno il nostro viaggio, affidiamoci a Lei, ci porterà a toccare con mano, a vedere chi ci sta vicino, a fare comunione con tutti.

Presentazione del libro del prof. Disconzi Luciano “A Te Solenne Montebello”
Quello di oggi è un momento meraviglioso che vede protagonisti Voi, ragazzi di quinta, le vostre insegnanti ed il prof. Luciano Disconzi… Mi complimento con il professore per la sua geniale intuizione di coinvolgere i ragazzi per la preparazione alla Solenne mediante disegni vari della Madonna, la chiesa, i luoghi più significativi di Montebello. I disegni ed i versi del professore restano un documento per la storia grazie alla pubblicazione del libro che oggi viene presentato e distribuito. La Solenne 2015 sarà per sempre legata a questa pubblicazione, elegante e piacevole da vedere, piacevole da sfogliare. Grazie a voi ragazzi, grazie a voi insegnanti e alla scuola, grazie a lei professore.
(Dal periodico dell’Unità Pastorale di Agugliana – Selva – MontebelloNOI 3” – Edizione speciale per la Solenne 2015).

  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 
  LA SOLENNE - MONTEBELLO 3-5-2015 

[ Per fermare le immagini posizionarvi sopra il cursore del mouse ]

 

SOLENNE 2015: La benedizione del Vescovo Beniamino Pizziol - Mostra il VIDEO

————————————————————————————————————————————————————————-

————————————————————————————————————————————————————————-

 

Alcuni avvenimenti, in Italia e nel mondo, dell’anno 2015 dal calendario di FRATE INDOVINO:

Santa Pasqua: 5 Aprile – Presidente della Repubblica: Giorgio Napolitano. Dal 3 febbraio Sergio Mattarella. Papa: Jorge Mario Bergoglio con il nome di Francesco


DAL MONDO - Leggi tutto...

7 Gennaio A Parigi, in Francia, il secondo attentato alla sede di Charlie Hebdo, un settimanale satirico, causa dodici vittime, fra cui alcuni noti fumettisti francesi.
14 Gennaio Giorgio Napolitano si dimette dalla carica di Presidente della Repubblica Italiana.
13 Marzo Papa Francesco annuncia il Giubileo straordinario che avrà inizio con l’apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro l’8 dicembre 2015, a 50 anni esatti dalla chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II, e terminerà il 20 novembre 2016 nella Solennità di Cristo Re.
1 Maggio Inizio dell’Expo 2015 a Milano, in Italia. L’esposizione si protrarrà fino al 31 ottobre.
20 Luglio Gli Stati Uniti pongono fine all’embargo con Cuba ristabilendo le loro relazioni diplomatiche dopo 54 anni, con la riapertura delle proprie ambasciate nelle rispettive capitali.
21 Ottobre La casa automobilistica Ferrari si quota alla Borsa di New York con il proprio titolo azionario.
13 Novembre Una serie di attacchi terroristici nel centro di Parigi, rivendicati dall’ISIS, causano 130 morti[16] e oltre 300 feriti.
8 Dicembre Apertura del Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco e dedicato alla Misericordia.

MUOIONO
4 Gennaio Pino Daniele, cantautore e chitarrista italiano.
10 Gennaio Francesco Rosi, regista e sceneggiatore italiano.
11 Gennaio Anita Ekberg, attrice svedese.
14 Febbraio Michele Ferrero, imprenditore italiano.
14 Maggio B.B. King, chitarrista e cantante statunitense.
7 Giugno Christopher Lee, attore, doppiatore e cantante britannico.
22 Giugno Laura Antonelli, attrice italiana.

NASCONO
2 Maggio Charlotte di Cambridge, principessa britannica.

PREMI NOBEL
Medicina: William C. Campbell (Irlanda), Tu Youyou (Cina), Satoshi Omura (Giappone).
Fisica: Takaaki Kajita (Giappone), Arthur B. McDonald (Canada).
Chimica: Tomas Lindahl (Svezia), Paul Modrich (Stati Uniti), Aziz Sancar (Turchia).
Letteratura: Svjatlana Aleksievic (Bielorussia/Ucraina).
Pace: Quartetto per il dialogo nazionale in Tunisia (Tunisia).
Economia: Angus Deaton (Svezia).

SANREMO
Grande amore (Il Volo); 2° Fatti avanti amore (Nek); 3° Adesso e qui (nostalgico presente) (Malika Ayane).

SPORT
Ciclismo: il Giro d’Italia 2015, novantottesima edizione della “Corsa Rosa”, si è svolto in 21 tappe dal 9 al 31 maggio 2015, per un totale di 3 481,8 km. È stato vinto dallo spagnolo Alberto Contador della Tinkoff-Saxo in 88h22’25”, con 1’53” di vantaggio sul secondo classificato, l’italiano Fabio Aru. Il Tour de France 2015, centoduesima edizione della Grande Boucle, si è svolto dal 4 luglio al 26 luglio, su un totale di 3 360,3 km suddivisi in 21 tappe. È stato vinto dal britannico Chris Froome, al suo secondo successo nella competizione, davanti al colombiano Nairo Quintana, che si è aggiudicato anche la maglia bianca di miglior giovane, e allo spagnolo Alejandro Valverde.
Calcio: l’UEFA Champions League 2014-2015 è stata la 60ª edizione (la 23ª con la formula attuale) di questo torneo organizzato dall’UEFA. Il torneo è stato vinto dal Barcellona che ha battuto in finale la Juventus per 3-1. Il campionato di Serie A 2014-2015 è stato il centotredicesimo campionato italiano di calcio e l’ottantatreesimo a girone unico, vinto dalla Juventus, al suo trentunesimo titolo.
Tennis: US Open 2015, Flavia Pennetta ha battuto in finale Italia Roberta Vinci col punteggio di 7-65, 6-2.
Formula 1: il titolo di campione mondiale piloti è stato vinto per la terza volta, dopo il 2008 e il 2014, da Lewis Hamilton, mentre quello di campione mondiale costruttori è stato vinto per la seconda volta dalla Mercedes, già campione nel 2014, squadra con la quale ha corso lo stesso Hamilton. Inoltre, il medesimo pilota britannico, con 11 partenze dalla prima piazza, si è aggiudicato il trofeo al pilota che ha ottenuto il numero maggiore di pole position durante l’anno.
Motociclismo: l’edizione 2015 del motomondiale è stata la 67ª dalla sua istituzione nel 1949. Il vincitore è stato Lorenzo su Yamaha seguito da Valentino Rossi.

Umberto Ravagnani

Foto: La processione durante la celebrazione della Solenne del 3 maggio 2015 (APUR – Archivio privato Umberto Ravagnani).
Slide: Alcune foto della Solenne del 3 maggio 2015 (APUR – Archivio privato Umberto Ravagnani).
Video: La benedizione del Vescovo della Diocesi di Vicenza Beniamino Pizziol (APUR – Archivio privato Umberto Ravagnani).
Figura: La copertina del calendario di Frate Indovino del 2015 (APUR – Archivio privato Umberto Ravagnani).

Se hai FACEBOOK e l’articolo ti ha soddisfatto metti MI PIACE 
Oppure lascia un commento qui sotto…

LA SOLENNE DEL 1965

[175] LA SOLENNE DEL 1965 A MONTEBELLO

Dal diario della Parrocchia di Montebello Vicentino, tenuto da Don Antonio Zanellato che fu Prevosto dal 1919 al 1952, e continuato da Don Mario Cola, Prevosto dal 1953 al 1978, leggiamo la cronaca delle giornate dedicate alla Solenne nel 1965:

« 1965XVI Festa quinquennale della Madonna – Preparazione – Si distribuì un bollettino in febbraio (vedi stampati parr.li) e si fece una riunione di tutti i Capi Famiglia l’11 Febbraio in Chiesa – Non fu fatto un Comitato vero e proprio, ma si elessero tra loro e vennero una cinquantina a varie riunioni nelle aule della dottrina – Si distinsero il Sig. Gino Munaretto e il Sig. Mario Toscano. Per la riuscita puoi vedere la relazione dei giornali ritagliata nell’apposita cartella – Fu invitato l’Arcivescovo di Pompei, già mio ex commilitone a Verona.
Solenne l’incontro col vescovo Mr. Aurelio Signora alle Alte di Montecchio il giovedì 29 Aprile. Per l’ordine delle solennità vedi il programma in stampati parr.li.
Ben reinseriti i pellegrinaggi del Vicariato, che in altra Solenne si potrebbero portare alla sera. Solenne e opportuna la 1° Comunione dei fanciulli in questa circostanza. Ben riuscito il Pontificale e la Messa degli Ammalati il Lunedì.
Che dire poi della Processione? La Madonna è passata sotto un tetto di stelle (in plastica), seguendo l’itinerario del Ponte, Via Vaccari, Borgolecco e Via Nuova. Gli altoparlanti collegati hanno funzionato a perfezione, e tenuta la gente sotto un’unica preghiera. Dopo la Processione, c’è stata l’inaugurazione dell’Oratorio alla presenza delle Autorità Civili e militari. Presenti l’On. Breganze, il dott. Dalla Grana, il ten. dei Carab.ri Rizzo, il Sindaco Boscardin, etc.
Da notare che mai ho visto tante Comunioni come in questa circostanza, sebbene poco lontani dalla Pasqua (18 Aprile): ha giovato molto la presenza di un Padre franc. di Chiampo. Non è stata una sagra, ma una vera festa della Madonna. Il Sant[in]o di Pasqua è stato fatto dalla Tip. Crosara con il Cliché della Madonna. La prossima volta si può invitare la televisione, non per reclam paesistico, ma per una maggior gloria della Madonna, cui va tutto il nostro affetto e ammirazione. Opportuni anche gli inviti alle Autorità, Onorevoli, amici, etc., perché partecipino alla processione, come si è fatto per l’inaugurazione dell’Oratorio. »

Dal Bollettino Parrocchiale di Montebello dell’anno 1965:

CRESIMA: Ebbe luogo la domenica 17 gennaio, nel pomeriggio: i fanciulli furono n. 34, le fanciulle n. 32.

Una conferenza sul Congo la tenne Suor Silvana Clerici che fu prigioniera dei Simba, alle 14,30 del 27 gennaio, al Cinema per le donne, alle 19,30 per gli uomini, numerosi i presenti.

La festa di S. Giovanni Bosco fu preceduta da un triduo per i fanciulli, e coronata la domenica dai tradizionali giuochi.

Gli esercizi spirituali tenutesi per le donne ebbero luogo, nella casa dei Canossiani dal 7 all’11 febbraio, dall’11 al 14 per le giovani, dal 18 marzo al 21 per gli uomini.

La festa della Madonna di Lourdes, svoltasi con orario quasi festivo, vide una buona frequenza alle S. Messe: un terzo circa delle domeniche.

Una riunione dei capi famiglia ebbe luogo il 18 febbraio per organizzare la festa quinquennale della Madonna: Si costituì un Comitato che poi lavorò attivamente alla buona riuscita della Solennità.

Il Quaresimale è stato predicato dal francescano Osvaldo Bettega di Chiampo. Frequenza modesta.

La Prima Comunione dei fanciulli e delle fanciulle ebbe luogo il sabato 1° maggio per mano di Sua Eccellenza Mons. Aurelio Signora. Arcivescovo di Pompei, presente per la Solennità quinquennale della Madonna. La loro gita a Monte Berico, rivestiti delle loro belle tunichette fu fatta l’11 maggio.

La festa quinquennale della Madonna si svolse con l’abituale solennità: incontro all’Arcivescovo alle Alte, pellegrinaggio del Vicariato alla Chiesa di Montebello, Pontificale la domenica 2 maggio, processione pomeridiana fra una moltitudine sterminata di persone,

trasporto di ammalati in Chiesa; ornamento delle contrade con stelle di plastica, illuminazione della Chiesa, banda, etc.

La dottrina quotidiana per i fanciulli e fanciulle, incominciata il 23 agosto, si conchiuse il giovedì 23 settembre con la premiazione di una gita al Santuario di S. Luigi a Castiglione delle Stiviere, a Solferino, a San Martino della Battaglia, a Tombetta (S. Teresina), etc. Con quale gioia potete immaginare.

Il pellegrinaggio a Lourdes, ormai annuale nella nostra parrocchia, quest’anno, dal 31 agosto all’8 settembre ebbe come prima meta, dopo il Santuario della Madonna della Salette (altit. 1800 m.), cosa eccezionale, Grenoble, Valenza, Tolosa, Lourdes. Si ritornò per Nîmes, Marsiglia, Ventimiglia, Santuario di Bussana etc. Le impressioni che si provano non si possono ridire!

La gita delle donne al S. Monte di Varese, ebbe luogo il giovedì 16 settembre. La S. Messa fu celebrata nel Santuario dopo la visita delle 15 Cappelle che vi conducono. Nel ritorno si visitò il duomo di Milano: Una boccata d’aria annuale per le nostre buone mamme.

Il cappellano D. Paolo Baio fu trasferito il 23 settembre da Sua Ecc. il Vescovo a Campedello di Vicenza e fu sostituito dal Rev. D. Franco Corradin, Sacerdote novello. Colla più viva riconoscenza al primo, i migliori auguri di buon apostolato ad ambedue.

Continua all’Asilo la distribuzione delle minestre ai poveri, incominciata il 1° dicembre. Così quella del pane presso i fornai.

La novena del Natale fu predicata da due PP. Stimatini di Verona: il P. Giovanni Novelli per qualche giorno e dal P. Angelino Gobbi fino alla fine. Frequenza limitata.

Alcuni avvenimenti, in Italia e nel mondo, dell’anno 1965 dal calendario di FRATE INDOVINO:

Santa Pasqua: 18 Aprile – Presidente della Repubblica: Giuseppe SaragatPapa: Giovanni Battista Montini con il nome di Paolo VI.


DAL MONDO - Leggi tutto...

9 Febbraio 1965 Guerra del Vietnam: Le prime truppe combattenti degli Stati Uniti vengono inviate nel Vietnam del Sud.
15 Febbraio Il Canada cambia la propria bandiera, scegliendo la foglia d’acero come simbolo.
12 Maggio Parte da Genova per il suo viaggio inaugurale il transatlantico italiano Michelangelo; l’altro transatlantico gemello “Raffaello” partirà il 25 luglio.
14 Luglio La sonda americana Mariner 4 raggiunge per la prima volta Marte; invierà sulla Terra un totale di 21 foto.
14 Settembre Si apre il quarto e ultimo periodo del Concilio Vaticano Secondo.
19 Dicembre Charles de Gaulle viene rieletto presidente della Repubblica Francese.
Viene completato il tunnel sotto il Monte Bianco che unisce l’Italia con la Francia.

FILM
1) Tutti insieme appassionatamente; 2) Cincinnati Kid; 3) Il dottor Zivago; 4) F.B.I. Operazione Gatto; 5) La grande corsa; 6) Per qualche dollaro in più; 7) Sette uomini d’oro; 8) La spia che venne dal freddo; 9) Giulietta degli spiriti; 10) Questa volta parliamo di uomini; 11) Signore e signori;  12) West and soda.

MUOIONO
4 Gennaio Thomas Stearns Eliot, scrittore britannico.
24 Gennaio Winston Churchill, uomo politico inglese.
21 Febbraio Malcolm X, Malcolm Little, attivista statunitense.
23 Febbraio Stan Laurel (Stanlio), attore britannico.
27 Maggio Antonio Ligabue, 65 anni, pittore naif.
27 Agosto Le Corbusier, pseudonimo di Charles Edouard Jeanneret, architetto.
4 Settembre Albert Schweitzer, medico tedesco, missionario e premio Nobel.

NASCONO
1 Aprile Simona Ventura, presentatrice televisiva.
31 Maggio Brooke Shields, modella e attrice americana.
29 Luglio Andrea Zorzi, pallavolista.
28 Agosto Umberto Pellizzari, campione mondiale di immersione in apnea.

PREMI NOBEL
Pace: United Nations Children’s Fund.
Letteratura: Mikhail Aleksandrovich Sholokhov.
Medicina: François Jacob, Andre Lwoff, Jacques Monod.
Fisica: Richard P. Feynman, Julian Schwinger, Sin-Itiro Tomonaga.
Chimica: Robert Burns Woodward.

 SANREMO
1) “Se piangi se ridi” Bobby Solo – The Minstrels. Le altre finaliste vengono tutte classificate a pari merito.

SPORT
Ciclismo: Adorni vince il Giro d’Italia. Nel primo anno da professionista, Felice Gimondi, partito per essere un gregario, trionfa al Tour de France.
Calcio: La lotta per lo Scudetto vede il Milan e l’Inter protagonisti. Alla fine i nerazzurri conquistano lo Scudetto numero 9 e bissano gli allori in Coppa dei Campioni e Coppa Intercontinentale.
Automobilismo: Dopo una pausa di un anno, Jim Clark su Lotus-Climax, torna a vincere il Mondiale di “Formula 1”.

Umberto Ravagnani

Foto: Il corteo della Solenne il 2 maggio 1965 con la Madonna sul carro trainato da due cavalli dal bruno mantello. Sullo sfondo l’arco sul ponte del Marchese e, a destra, il retro del famoso distributore l”Aquila‘ (Dal diario di Don Antonio Zanellato e Don Mario Cola – Archivio Parrocchiale di MB. Foto originale di Domenico Zonin. Elaborazione grafica digitale Umberto Ravagnani).

Figura: La copertina del calendario di Frate Indovino del 1965 (APUR – Archivio privato Umberto Ravagnani).

Se hai FACEBOOK e l’articolo ti ha soddisfatto metti MI PIACE 
Oppure lascia un commento qui sotto…